3 suggerimenti per superare la paura

Che cosa è la paura?

Ognuno di noi ha sicuramente sperimentato l’emozione della paura nelle sue diverse forme e in relazione a diversi eventi o cose.

Qualunque sia la nostra paura, ognuno di noi può essere in grado di cambiare l’atteggiamento che abbiamo nei suoi confronti.

La paura è un allarme che scatta di fronte a rischi dai quali fuggire o difendersi, oppure davanti a ciò che ci sembra a prima vista estraneo o sconosciuto. 

Questo meccanismo innato di attacco/fuga, trova origine nella storia dell’uomo e ha permesso l’evoluzione della nostra specie.

Molto spesso però siamo sopraffatti da questa emozione, tanto da permetterle di controllare la nostra vita. Quella che ci condiziona maggiormente è la paura della paura, cioè il timore di poter rivivere una minaccia che in passato ha minato la nostra sicurezza, reale o simbolica che sia.

Un esempio sono gli attacchi di panico; esiste un primo episodio che determina tutta una serie di disturbi psicofisici, di intensità più o meno elevata. Tutti gli altri episodi che si susseguono nel tempo, sono semplicemente il timore, e quindi la paura, di rivivere le stesse medesime sensazioni drammatiche e di sperimentare lo stesso malessere che il primo attacco di panico ha provocato. Per l’appunto la paura della prima paura.

Dietro ad una nostra paura si nasconde una sua ragione d’essere: la paura svolge una precisa funzione che affonda le sue origini nel nostro inconscio.

Osservando questa emozione da un altro punto di vista, potremmo considerarla un’alleata, nel senso che serve a mantenerci stabili, cioè a mantenerci in una situazione d’equilibrio psicofisico, segnalandoci gli eventi che ci possono danneggiare.

Il problema è che molto spesso il nostro corpo e la nostra mente ci danno delle indicazioni sul nostro stato ma non le leggiamo, non ci soffermiamo su noi stessi, ma veniamo travolti dagli eventi.

La paura è quindi un’amica fidata che ci segnala pericoli e ci protegge da situazioni rischiose.

Ma come si fa a vincere una paura? O meglio a vincere la paura della paura?

Vincere una paura non vuol dire cancellarla e ignorarla, e neppure arrendersi impotenti ad essa. Anche assumere atteggiamenti del tipo “dichiarazione di guerra” non portano a nessun risultato. Piuttosto è sicuramente meglio mettersi con uno stato d’animo aperto ed sfidare la paura sul suo stesso campo, avvicinandola e guardandola con meno diffidenza ma con più interesse e curiosità.

Ecco 3 suggerimenti per affrontare la paura:

1) Accettare la paura cambiando punto di vista, ampliando la propria visione e considerando nuovi modi di vedere le cose.

Ogni volta che senti che sta arrivando la paura fermati un istante e cerca di capire di che cosa hai veramente paura completando per iscritto questa frase “io ho paura di….”

Senza preoccuparti della forma e scrivendo quello che senti.

Dopo di ché fai un bel respiro e rileggi ciò che hai scritto….

Queste sono le tue paure cosi come sono e che fanno parte di te, accettale !

2) Una volta che hai identificato le tue paure, chiediti:

Quante probabilità ci sono che si possa concretizzare questa paura?

E se non fossero reali ma una invenzione della tua mente?

Cosa posso fare io per migliorare le cose?

Abbandona questi pensieri ed emozioni limitanti poiché sono ancorati ad eventi passati che sono solo un peso per te, non ti fanno andare avanti e non ti permettono di cambiare.

Man mano che prendi consapevolezza di pensieri ed emozioni bloccanti, eliminali come dei sassi pesanti buttandoli dietro le spalle e guarda avanti nel futuro che devi ancora scrivere.

3) Rilassati.  Attività rilassanti come lo yoga e la meditazione aiutano a combattere la paura e l’ansia, in quanto ti permettono di concentrarti su te stesso liberando la mente da quelle trappole psicologiche che ci sabotano la vita.

Queste attività ci aiutano ad acquisire consapevolezza su noi stessi e su quello che desideriamo veramente.

Quando non siamo in grado di essere consapevoli perdiamo di vista quello che sta succedendo intorno a noi e  confondiamo quello che pensiamo che stia accadendo con quello che sta realmente accadendo. Infatti la consapevolezza è considerare la realtà delle cose cosi come sono e quindi quando l’attenzione viene rivolta tutta alla paura siamo distratti da quello che sta succedendo davvero.

Quando senti che ti sta assalendo la paura fermati un attimo e concentrati su di te.

Dove si sta manifestando la paura nel tuo corpo? Puoi sentirla nella tensione spalle, nel collo rigido, nella respirazione affannata. Rilassa la parte in tensione cercando di scrollartela via di dosso e facendo respiri profondi.

Corpo e mente sono collegati e si influenzano reciprocamente, quindi per calmare la mente funziona anche calmare prima il corpo e non solo il contrario.

Non aspettare di arrivare alla fine della tua vita per capire che hai rinunciato ai tuoi sogni e desideri per colpa della paura.

 

Tratto e rielaborato liberamente da fonti internet.

di Psicologa Martina Da Ponte

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    wróżenie (lunedì, 28 novembre 2016 13:43)

    nadjedzonymi