Psicologia dell'orientamento: il supporto che può dare lo psicologo nella scelta scolastica e professionale

La psicologia dell'orientamento è quella parte di psicologia che è in grado di dare alle persone le conoscenze sulle varie possibilità e prospettive per compiere la scelta più appropriata.

Tutti noi ogni giorno dobbiamo fare delle scelte !!!

Lo psicologo aiuta e sostiene le persone nelle loro scelte, accompagnandole in un percorso di analisi delle proprie competenze, conoscenze, risorse personali, interessi e passioni.

 

Lo psicologo ha gli strumenti adatti per far si che la persona sia in grado di scegliere al meglio il proprio percorso scolastico o professionale.

 

I due ambiti principali in cui lo psicologo dell’orientamento opera è quello scolastico e professionale.

Scolastico: l'orientamento va dalla scuola dell’infanzia fino a tutto il periodo della frequenza scolastica.

Attraverso l’analisi e la promozione delle aspirazioni e degli interessi dei giovani, viene scelto il percorso scolastico più adatto, tenendo conto anche del contesto familiare e sociale.

Professionale: riguarda tutto l’arco della vita lavorativa di una persona. Si tratta di fare un’analisi delle proprie competenze, conoscenze e abilità al fine di costruire il proprio progetto professionale.

L’analisi delle proprie competenze è molto importante, soprattutto oggi, che molte persone sono rimaste senza lavoro o non sono soddisfatte dell'occupazione che hanno già; questo permette di capire quali sono le risorse che la persona possiede e cosa manca per poter essere riqualificati nel mercato del lavoro attuale.

 

I risultati di un buon percorso di orientamento sono:

  • Conoscenza delle proprie caratteristiche, conoscenze, abilità e risorse
  • Poter migliorare le proprie capacità
  • Essere in grado di gestire e affrontare i cambiamenti
  • Assumersi la responsabilità delle proprie scelte
  • Vagliare tutte le alternative prima di compiere una scelta
  • Saper costruire un progetto futuro

Tratto e rielaborato liberamente da fonti internet.

di Psicologa Martina Da Ponte

Scrivi commento

Commenti: 0